ATTIVITà ISTITUZIONALIIMPEGNO PER L’AMBIENTESenza categoria

Nessuna infrastruttura ricreativa e nessun servizio vengono offerti all’interno del bosco periurbano di Sciacca.

Purtroppo, ancora oggi, il parco, raggiungibile a piedi dal centro abitato, non è adeguatamente valorizzato, per cui non può essere effettivamente fruito.

Con una missiva indirizzata al Dirigente Generale del Dipartimento Regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale, avente ad oggetto la “Proposta di valorizzazione dei boschi periurbani”, ho chiesto se gli uffici competenti dello stesso Dipartimento possano “valutare l’opportunità di progettare e realizzare alcuni interventi finalizzati alla fruizione e alla valorizzazione del complesso boscato in questione”.

“Il bosco periurbano di Sciacca, di origine artificiale e ricadente nel demanio regionale, occupa una posizione territoriale strategica per la sua fruibilità e potrebbe rivestire un’importante funzione sociale e ricreativa di grande interesse per tutti i cittadini saccensi e per gli stessi turisti.

Nella stessa nota, ho espresso apprezzamenti per le attività che il Dipartimento Regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale svolge per la tutela, gestione e valorizzazione dei complessi boscati demaniali, fornendo alla collettività servizi e benefici.

Adesso è ora di intervenire anche sui boschi periurbani che svolgono importanti funzioni a servizio e benessere di tutti i cittadini quali la purificazione dell’aria, la messa a disposizione di zone di sana ricreazione all’area aperta, da raggiungere senza dover essere costretti ad utilizzare gli automezzi privati che determinano ulteriore inquinamento, e di contrasto ai fenomeni di metropolizzazione.