ATTIVITà ISTITUZIONALISenza categoria

Tutti i bambini e le bambine del mondo devono essere tutelati!

Un principio che dovrebbe essere assoluto, ma che purtroppo non viene sempre rispettato. In queste ore, a Vienna, in qualità di componente dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa e insieme ai rappresentanti degli altri Paesi, stiamo affrontando il serio problema dello sfruttamento dei bambini soldato, di quello nell’ambito sessuale, dei matrimoni precoci e coatti, nonché del turismo sessuale.

Atrocità inaccettabili che dobbiamo combattere con tutte le nostre forze.

Si è discusso a lungo della Convenzione di Lanzarote, la Convenzione del Consiglio d’Europa per la protezione dei bambini contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali.

Si tratta di un trattato multilaterale del Consiglio d’Europa, con cui gli Stati membri si accordano per criminalizzare alcune forme di abuso sessuale nei confronti dei bambini.

È il primo trattato internazionale che affronta gli abusi sessuali nei confronti dei bambini che avvengono all’interno della famiglia.

Spesso tali orrori coincidono con bassi livelli di scolarizzazione e difficili condizioni economiche. Per questo motivo, è importante garantire aiuti economici alle famiglie, nonché percorsi educativi e formativi adeguati a tutti.

Abbiamo discusso anche degli scandali sessuali che hanno investito la chiesa Cattolica, quella Evangelica, e poi collegi, monasteri, campeggi ei luoghi di aggregazione giovanile che si trasformano veri luoghi di infernosulla terra!

E infine, abbiamo parlato dei minori non accompagnati, figli di migranti: secondo alcune stime, sono oltre 80.000 i rifugiati minori in Europa non reperibili e che potrebbero subire abusi e sfruttamento sessuale. È necessario prendere in carico tali minori al loro arrivo, prima che cadano nella rete dello sfruttamento!

Ho letto da qualche parte che: “Il senso morale di una società si misura su ciò che fa per i suoi bambini”.