ATTIVITà ISTITUZIONALISenza categoria

I fondi inseriti nel decreto Crescita e distribuiti alle amministrazioni comunali sulla base della popolazione, serviranno per avviare opere pubbliche in materia di: #illuminazione pubblica; #energia rinnovabile negli edifici pubblici; messa in #sicurezza di scuole ed edifici pubblici; progetti di #mobilità e sviluppo territoriale sostenibile.

Sono previste soglie contributive che vanno dai 50mila euro per i piccoli comuni fino ai 250mila euro erogati in favore dei comuni oltre i 250mila abitanti.

Si tratta di un piano straordinario per rilanciare la spesa per investimenti dei nostri Comuni e migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Infatti, siamo convinti che consentire agli Enti locali di tornare ad investire sia il modo migliore per far correre l’economia, stimolare l’occupazione e dare nuovo impulso alla crescita.

Con le norme contenute nella legge di bilancio, a partire da quella che ha stanziato 400 milioni di euro ai piccoli Comuni, abbiamo sbloccato gli investimenti con un aumento della spesa effettiva delle amministrazioni comunali pari al 21,8%.

Vogliamo imporre una svolta rispetto agli ultimi anni per dare risposte alle istanze dei territori e dei cittadini.